BASTIANO e BASTIANA  - Un'opera scritta da un Mozart di 12 anni.

L'Opera è un Pastorale commissionata al dodicenne dal famoso Dr. Mesmer, un amico della famiglia Mozart. La nostra produzione, che si svolgerà nel giardino della Villa di Fattoria Il Piano, avrà un atmosfera simile alla prima esibizione nel giardino di Mesmer nel 1768.

I NOSTRI INTERPRETI

Cantanti , soprano: Adina Vilichi, tenore: Andrea Fermi, basso: Claudio Mugnaini e Sami Moradi, attrice.


Con 17 musici, l’Orchestra Sinfonica Florentia, Direttore di Musica, Valentino  Zangara.


Regista, John Wregg, Costumi, Magarita Martinez

Adina Vilichi

Claudio Mugnaini

Valentino  Zangara

Andrea Fermi

VALENTINO ALFREDO ZANGARA

Nasce a Pisa il 12 dicembre 1992. All’eta` di sei anni inizia gli studi all’istituto musicale “P. Mascagni” dove si avvicina con entusiasmo a strumenti quali flauto, tromba, pianoforte e violino, il quale poi diverra` oggetto principale di studio negli anni a venire. A Livorno all’eta` di sedici anni fonda l’Associazione Musicale “Note Libere” nella quale organizza tre gruppi orchestrali formati unicamente da studenti, uno incentrato sul periodo barocco in cui svolge l’attivita` di solista, uno sinfonico e un ultimo dedicato ai primi lavori sinfonici di Mozart, gruppo di cui diventa direttore per due anni offrendo alla citta` e alla provincia di Livorno piu` di trenta di concerti. Rimane Presidente dell’Asociazione per tre anni, dopo si trasferisce a Firenze per approfondire gli studi di direzione d’orchestra al Conservatorio L. Cherubini. Studia violino con i Maestri Gabriele Bellu e Massimo Nesi con il quale si diploma nel 2014 presso il conservatorio L. Cherubini. Dal 2011 al 2016 studia direzione d’orchestra con il Maestro A. Pinzauti laureandosi in febbraio con la quinta Sinfonia di Mendelssohn. Nel 2011 frequenta la Masterclass tenuta dal Maestro P. Bellugi con l’Orchestra Florence Sinfonietta. Nel 2015 partecipa alla Masterclass di direzione d’orchestra del Maestro Lior Shambadal tenutasi a Roma. Ottiene inoltre la possibilita` di seguire le prove del Maestro Michel Tabachnik dopo aver diretto il primo tempo della sinfonia “Incompiuta” di Schubert durante la Masterclass all’Accademia Chigiana di Siena, nel 2015, benche´ fosse stato chiamato in qualita` di violinista dell’orchestra. Segue quindi le prove del Maestro prima a Bruxelles e in seguito a Venezia al teatro Malibran. A Firenze forma due orchestre giovanili, l’Orchestra “P. Bellugi” e l’Orchestra “Walt Whitman” oltre a collaborare alla creazione dell’orchestra da camera del conservatorio Luigi Cherubini. Con queste lavora le ultime opere sinfoniche di Mozart e le sinfonie di Beethoven. Nel 2015 e nel 2016 lavora come Direttore e orchestratore all’allestimento dei balli napoleonici prima all’isola d’Elba e poi a Lucca con l’Atelier de Dance di Firenze. E` stato ammesso al Concorso “Jeunesses Musicales Bucharest” 2016. Ha studiato col Maestro Oleg Caetani. Ha studiato a Torino, e continua a studiare, con il Maestro Ennio Nicotra. Fonda nel 2016 a Firenze l’orchestra Sinfonica Florentia con cui inaugura a dicembre la stagione 2016/2017 eseguendo la prima sinfonia di Beethoven e il concerto per violino di Mendelssohn. E` stato selezionato fra i 12 finalisti del concorso di direzione d’orchestra “Arturo Toscanini” di Parma 2017.

Andrea Fermi (tenore) intraprende lo studio del canto presso il Conservatorio Statale di Musica “Ottorino Respighi” di Latina dove si diploma con il massimo dei voti sotto la guida del Maestro Carlo Tuand. Frequenta corsi e masterclass organizzati dall’Accademia Lirica Santa Croce e dall’Agimus. Si perfeziona con il Maestro William Matteuzzi ed il Maestro Piero Giuliacci. Attualmente si sta specializzando sotto la guida del Maestro Laura Brioli. Ha debuttato in varie produzioni operistiche. Nel 2008 si esibisce nei teatri Cafaro e Ponchielli di Latina interpretando il ruolo di Spiridione nell’opera “Il Campanello dello Speziale” di Gaetano Donizetti per la regia di David Aprile, la direzione del Maestro Niccolò Iucolano e con la collaborazione nell’allestimento scenico del Teatro dell’Opera di Roma. Nel dicembre 2009 debutta nel ruolo di Raoul de St. Brioche nell’operetta “La Vedova Allegra” di Franz Lehar presso il Teatro Don Bosco di Roma per la direzione del Maestro Ettore Papadia. Nel medesimo teatro, nel corso della stagione artistica 2009-2010, interpreta i ruoli di Matteo Borsa e Ruiz nelle opere “Rigoletto” (direzione del Maestro Nicola Samale) e “Il Trovatore” (direzione del Maestro Gian Marco Moncalieri) di Giuseppe Verdi. Nell’aprile 2010, è Camillo de Rossillon nell’operetta “La Vedova Allegra” di Franz Lehar messa in scena presso il teatro Metropolitan di Catania e debutta, presso il teatro Cassia di Roma, il ruolo di Rémendado nell’opera “Carmen” di Georges Bizet per la direzione del Maestro Mauro Conti. Nel mese di maggio, sotto la medesima direzione, partecipa ad una rappresentazione in forma semiscenica de “La Traviata” di Giuseppe Verdi, interpretando il ruolo di Alfredo. Nell’estate 2010 si esibisce, con successo di pubblico e critica, nei ruoli di Dona Pasqua Polegana e di Zorzeto nell’opera “Il Campiello” di Ermanno Wolf-Ferrari, nell’ambito di una tournée in varie località del Friuli Venezia Giulia sotto la direzione del Maestro Alessandro Svab. Sotto la stessa direzione debutta in autunno il ruolo di Gherardo nell’opera “Gianni Schicchi” di Giacomo Puccini andata in scena presso il teatro del Kulturni Center Lojze Bratuz di Gorizia. Nel settembre è Luciano e Prunier rispettivamente nell’operetta “Si” di Pietro Mascagni e nell’opera “La Rondine” di Giacomo Puccini, messe in scena sotto la direzione del Maestro Massimo Scapin presso il Casino Nobile di Villa Torlonia nell’ambito della rassegna “Roma in Scena” organizzata dal Comune di Roma. Nella stagione 2010 - 2011 debutta nei ruoli di Don Basilio e Don Curzio nell’opera “Le nozze di Figaro” di Wolfgang Amadeus Mozart (direzione del Maestro Christian Starinieri), Normanno nell’opera “Lucia di Lammermoor” di Gaetano Donizetti (direzione del Maestro Christian Starinieri), Gastone nell’opera “La Traviata” di Giuseppe Verdi (direzione del Maestro Marco Boido), Un Messaggero nell’opera “Aida” di Giuseppe Verdi (direzione del Maestro Francesco Masi) ancora una volta presso il teatro Don Bosco in Roma. Nella medesima stagione torna ad interpretare il ruolo di Camillo de Rossillon nell’operetta “La Vedova Allegra” e debutta nel ruolo dell’Avvocato Enrico Bellati nell’operetta “Al Cavallino Bianco” di Ralph Benatzky, entrambe dirette dal Maestro Mauro Conti presso il Teatro Cassia a Roma. Nel giugno 2012 vince il Concorso lirico “Primo Palcoscenico 2012” grazie al quale, nell’ottobre, debutta con successo di pubblico e critica il ruolo del Sailor nell’opera “Dido and Aeneas” di Henry Purcell presso il teatro “Alessandro Bonci” di Cesena, sotto la direzione del Maestro Luca Giardini, produzione poi ripresa, nell’aprile 2013, presso il teatro “Alighieri” di Ravenna nell’ambito del Ravennafestival. Nel Maggio 2013 veste ancora i panni di Matteo Borsa ne “Il Rigoletto” di Giuseppe Verdi rappresentato presso il teatro Roma ed il teatro Italia in Roma, sotto la direzione del Maestro Gian Marco Moncalieri. Sotto la medesima direzione, nel novembre dello stesso anno, è nuovamente Ruiz ne “Il Trovatore” di Giuseppe Verdi e Un Messaggero in “Aida” nonché debutta il ruolo di Spoletta nella “Tosca” di Giacomo Puccini presso il teatro Roma, il teatro Orione, il teatro San Pietro e il teatro Vascello in Roma. Nel giugno 2014 vince ancora il concorso lirico “Primo palcoscenico 2014” grazie al quale in ottobre debutta presso il teatro comunale “Alessandro Bonci” di Cesena il ruolo di Agenore nell’opera “Astarto” di Giovanni Bononcini (direzione del Maestro Gabriele Raspanti). Nell’agosto 2015 debutta nell’ambito del XXIX Camerinofestival il ruolo di Grigorij nell’opera contemporanea di Marco Pontini “Storie di cavalli, orsi e… vedove inconsolabili” (direzione del Maestro Marco Pontini) e nel mese successivo interpreta nuovamente con successo di pubblico e critica i ruoli di Don Basilio e Don Curzio nell’opera “Le nozze di Figaro” di W. A. Mozart presso il teatro Serpente Aureo di Offida sotto la direzione del Maestro Fabrizio Da Ros. Nell’ottobre e novembre 2015 debutta presso il medesimo teatro e sotto la direzione del Maestro Vito Lo Re i ruoli di Conte d’Almaviva ne “Il Barbiere di Siviglia” di Gioachino Rossini e di Ismaele nel “Nabucco” di Giuseppe Verdi. Nel marzo e nell’agosto 2016 è di nuovo il Conte d’Almaviva ne “Il Barbiere di Siviglia” di G. Rossini presso il teatro comunale Ciro Pinsuti di Sinalunga e presso il teatro Costantino Costantini di Radicofani, sotto la direzione del Maestro Alessandro Arnoldo. Nel maggio 2016 torna a vestire i panni di Spoletta nella “Tosca” di G. Puccini presso il teatro Europa di Aprilia sotto la direzione del maestro Alan Freiles ed interpreta ancora il ruolo di Rémendado nella Carmen di G. Bizet presso il teatro Ghione di Roma, sotto la direzione del Maestro Gian Marco Moncalieri. Avendo vinto le audizioni per l'LTL Opera Studio, nel Febbraio e Marzo 2017 debutta il ruolo di Fadinard nell'opera di Nino Rota “Il cappello di paglia di Firenze”, allestita presso i teatri Giuseppe Verdi di Pisa, Carlo Goldoni di Livorno e il Teatro del Giglio a Lucca sotto la direzione del Maestro Francesco Pasqualetti. Nel luglio 2017, in qualità di allievo della Valbelluna Opera Studio, debutta il ruolo di Rinuccio nell'opera di Giacomo Puccini “Gianni Schicchi” allestita presso il teatro del Centro Culturale “Papa Luciani” di Santa Giustina e presso Piazza del Popolo nel Comune di San Vito al Tagliamento per la regia del Maestro Alberto Paloscia e sotto la direzione dei maestri Velizar Genchev e Eddi De Nadai. Svolge, inoltre, un’intensa attività concertistica: nell’estate 2011 debutta come tenore solista nei “Carmina Burana” di Carl Orff presso i comuni di Orbetello, Porto Santo Stefano e Capalbio, sotto la direzione del Maestro Giovanni Segato. Sotto la medesima direzione, nell’estate 2012, debutta come tenore solista nella “Messa da Requiem KV 626” di Wolfgang Amadeus Mozart. Nel maggio 2012 partecipa alla rassegna “Le Forme del Suono” promossa dal Conservatorio Statale di Musica “Ottorino Respighi” di Latina eseguendo le “Quattro favole romanesche di Trilussa” di Alfredo Casella. Nel dicembre 2012 debutta come tenore solista nel “Magnificat” di Carl Philipp Emanuel Bach esibendosi presso il “Temple de Lutry” (Lausanne, Svizzera), la chiesa di St. Jacques (Sallanches, Francia) e la chiesa di Reignier (Reignier, Francia) diretto dal Maestro Roberto Rega. Nel dicembre 2013 debutta come tenore solista nell’“Oratorio de Noël” di Camille Saint- Saëns esibendosi presso il Tempio Valdese di Torino diretto dal Maestro Dario Tabbia. Nel maggio 2014 torna ad esibirsi come tenore solista nei “Carmina Burana” di Carl Orff presso il teatro Lea Padovani di Montalto di Castro, ancora una volta diretto dal Maestro Giovanni Segato. Nel novembre apre la stagione concertistica 2014-2015 dell’Accademia Corale “Stefano Tempia” debuttando con successo di pubblico e critica nella parte del tenore solista della “Missa in tempore belli” di Franz Joseph Haydn, eseguita sotto la direzione del Maestro Guido Maria Guida presso l’auditorium del conservatorio “Giuseppe Verdi” di Torino. Nell’aprile 2015 torna ad eseguire la “Messa da Requiem KV 626” di Wolfgang Amadeus Mozart presso la Chiesa di “St. Andrä” in Salisburgo, diretto dal Maestro Giovanni Segato. Nel novembre dello stesso anno partecipa in qualità di tenore solista allo spettacolo “Guerra” andato in scena presso la sala Sinopoli dell’auditorium “Parco della Musica” di Roma, collaborando con la banda dell’Esercito Italiano diretta dal Maestro Antonella Bona. Nel dicembre 2015 debutta come tenore solista nella “Kaffekantate” di Johann Sebastian Bach presso l’auditorium della “Baskent University” di Ankara (Turchia), diretto dal Maestro Fabrizio Da Ros. Nel medesimo mese torna a collaborare con l’Accademia corale “Stefano Tempia” eseguendo, sotto la direzione del Maestro Federico Maria Sardelli e con l’ensemble Modo Antiquo, la parte del tenore solista nel “Gloria RV 588” di Antonio Vivaldi. E’ inoltre impegnato in un concerto di musiche del ‘900 con l’orchestra filarmonica di Karaganda (Kazakistan) diretta dal Maestro Massimo Scapin. Nei mesi di maggiogiugno 2016 è impegnato sempre in qualità di tenore solista nell’esecuzione della “Grande messa in Do minore KV 427” presso la chiesa di San Paolo entro le Mura diretto dal Maestro Claudio Micheli e di “Der Rose Pilgerfahrt Op. 112” di Robert Schumann sotto la direzione del Maestro Fabrizio Da Ros e presso la medesima chiesa.

ORCHESTRA SINFONICA FLORENTIA

L’Orchestra Sinfonica Florentia nasce dalla volonta` di giovani musicisti di Fi- renze e della Toscana che gia` da quattro anni organizzano e lavorano a concerti ed eventi di musica classica. L’orchestra e` formata da studenti ed ex studenti del Conservatorio “Luigi Che- rubini”, della scuola di Musica di Fiesole e dell'Istituto Mascagni. Si avvale inol- tre spesso dell’aiuto di Maestri del Conservatorio di Firenze. Da ottobre 2016 l’orchestra ha dato vita a un’associazione sotto il nome di “Orchestra Sinfonica Florentia”. Negli anni precedenti l’attenzione dell’orchestra e` stata incentrata sulla cura del repertorio classico del Seicento e del Settecento, in particolare sono stati af- frontati molti dei concerti di Vivaldi per solista e orchestra, i concerti per violino di Bach fino ad arrivare alle sinfonie giovanili e ad opere piu` mature di Mozart. Fin da subito la volonta` e` stata quella di comporre i vari repertori seguendo un ordine cronologico di autori e brani cosi` da poter da un lato offrire al pubblico un vasto sguardo sul repertorio della musica classica, e dall’altro costruire l’e- spressione e la maturita` dell’orchestra, percorrendo un viaggio nel cuore della storia della musica. Questo ha fatto si` che anche l’organico si ampliasse di con- certo in concerto, fino a giungere alla formazione odierna di 35 musicisti. Attualmente il lavoro dell’orchestra si sta indirizzando sui lavori dell’Ottocento e del periodo romantico, due periodi su cui, insieme al lavoro svolto su Mozart, si in- centra l’allestimento della stagione del 2017. Parallelamente l’Associazione con- tinua il suo lavoro sul periodo barocco e primo classico con la creazione di un gruppo specializzato su questi settori. Dal 2017 l’Associazione lavora alla crea- zione di gruppi cameristici con la volonta` di poter diffondere anche questo tipo di musica; in particolare quartetti, quintetti, trii e composizioni per strumento solo. Nei suoi concerti l’orchestra offre l’opportunita` ai migliori musicisti di esibirsi in qualita` di solista, ruolo che spesso viene offerto anche ai Maestri che aiutano il lavoro dell’orchestra. Collaborano inoltre giovani solisti di riconosciuta fama sia in Italia sia all’estero. La direzione dell’orchestra e` del Maestro Valentino Alfredo Zangara.

PRENOTAZIONE

Wine Art

MUSICA DA VINO COSTITUITO 2013


Tel : +39 3492253295 - Claudia

Italiano  English  Français  Deutsch


E-Mail : info@musicadavino.com


SOCIETA AGRICOLA ‘IL PIANO’

di Carlesi Paolo e Carlesi Paola s.s.

Loc. Montauto

053037 San Gimignano (SI)

Italia.

SITE LAST UP DATED AUGUST 2017           COPYRIGHT © SIOBHAN DOYLE 2016            ALL RIGHTS RESERVED WORLDWIDE